Maierà

Il paese è situato sull’orlo di uno strapiombo, di fronte a Grisolia. Il comune ha circa 1350 abitanti. Gli attuali territori erano limitrofi all’antico porto di Cirella; in seguito alla sua distruzione ad opera dei Saraceni, alcuni profughi si rifugiarono sulla rupe sovrastante il torrente Vaccuta, dandovi il nome di Maierà, dea mediterranea.            Un paesino dalle case armoniose, accoccolate le une alle altre, quasi a proteggersi dall’invasione di sguardi indiscreti. L’abitato, però, si offre tutto intero alla vista del cielo, del sole e del vicino centro di Grisolia. In giro in paese offre, nelle diffuse testimonianze degli scalpellini locali, espresse attraverso portali, fregi e ornamenti di qualche palazzo signorile, un piacevole incontro con le tracce del tempo.
Il pezzo più importante è il Palazzo ducale che ospita opere di pittori calabresi, specie nel periodo estivo, e da poco tempo è anche sede del museo del peperoncino.

Patrimonio architettonico (religioso, civile e rurale) e artistico

  • Chiesa di S. Maria del Piano, ricostruita ed ampliata su preesistente tempio per volere di Alfonso di Loria nel 1534. Ha struttura ed affreschi rinascimentali.
  • Chiesa di S. Domenico. Chiesa arcaica di origine italo-greca.
  • Cappella della Madonna del Carmine, posta a monte d’un probabile recinto sacro, ha nei pressi un calvario ed un arco longobardo di fine VI secolo.
  • Chiesa di S. Pietro. Chiesa arcaica italo-greca probabilmente del IX secolo.
  • Porta della Terra; l’entrata al feudo di Maierà.
  • Palazzo Ducale.

Le risorse naturalistiche

  • Il territorio appartiene al complesso montuoso dei monti di Orsomarso e Verbicaro. Vedi Orsomarso.
  • Sorgente Pizzerra.
  • Punti panoramici: piazza Croce, piazza Castello, il Rifugio in località Anzirrone.

 

Eventi speciali

  • Il 19 marzo festa di S. Giuseppe con processione religiosa.
  • Il Venerdì Santo Via Crucis vivente per le vie del paese.
  • Il 28 e 29 giugno festa di S. Pietro con processione religiosa e fiaccolata.
  • Dal 14 al 16 luglio festa della Madonna del Carmine con processione religiosa e fiaccolata.
  • Ad agosto si svolgono le seguenti sagre: lagane e ceci, del fritto e del dolce.
  • L’8 agosto festa di S. Domenico con processione religiosa.
  • Il 13 dicembre festa di S. Lucia con processione religiosa.
  • Il 24 dicembre Natale con presepe vivente.
  • Tra le usanze tradizionali permane quella dell’uccisione del maiale, con scambi di inviti tra vicini durante i mesi di gennaio e febbraio.

Seguici su Facebook

Info & Contatti

INDIRIZZO
Via Riviere 60, 87023 Cirella Di Diamante (CS) - Italia.


UFFICIO
Mail. info@villaggiomareblu.it
Tel.+39 0985 / 281966 | +39 0985 / 86241
o ancora +39 339 / 3490110


WEB
www.villaggiomareblu.com facebook.com/villaggiomarebludiamante

© Copyright 2016 Villaggio Turistico MareBlu - Sito Realizzato da #yoursocialnoise