Guardia Piemontese

Guardia Piemontese fu fondata intorno al 1200-1300 da gruppi di esuli piemontesi, di religione Valdese, provenienti dalle valli Pellice e Angrogna. E’ inevitabile, giungendo a Guardia Piemontese, soffermarsi davanti alla Porta del Sangue il cui nome è legato indissolubilmente alla strage dei Valdesi il cui innocente sangue narra “la tradizione” si riversò dal Castello fino alla porta stessa e da lì verso il mare.  È gradevole soggiornare in Paese per la quiete, per il clima ed anche per i panorami sul mare e verso le Terme e per il Museo etnico.  Il centro storico si articola in numerosissimi vicoli la cui pavimentazione è formata da un insieme di pietre. Vi è una torretta di avvistamento, facilmente ravvisabile anche dal “paese marino”. Nel piazzale antistante la torretta vengono messi in scena vari tipi di spettacoli. Il paese costituisce l’unica isola linguistica occitana nel meridione italiano ed è isolata rispetto all’area nativa del occitano, consistente sostanzialmente nella Francia meridionale-orientale ed estesa in Italia ad alcune valli alpine del Piemonte e della Liguria.  Guardia Piemontese, oltre ad essere un centro balneare, è conosciuta per la sua stazione termale: le Terme Luigiane fondate da Luigi di Borbone. Guardia Piemontese è punto di partenza di ottimi itinerari naturalistici anche di facile percorribilità.

Percorsi ed itinerari ecologici e turistici

  • porta del sangue
  • centro di cultura giovan luigi pascale
  • museo della civilta’ contadina
  • chiesa di s. andrea apostolo
  • roccia di val pellice
  • porta con spioncino
  • portale palazzo spinelli
  • torre di guardia
  • porta “carrouge”
  • chiesa del ss. rosario ex convento dei domenicani
  • bassorilievo
  • statua padre pio
  • gite e percorsi montani – passeggiata ecologica lungo il corso del fiume bagni.
    aree pic nic – guardia piemontese (svincolo guardia paese)
    1) a paiis
    2) le torri

Eventi speciali

  • Festa dell’epifania
    Ogni anno il giorno dell’epifania, il 6 gennaio, c’è la tradizionale festa della “BELLA STELLA”. Consiste in una processione con fiaccolata. Verso le ore 16,30 c’è il raduno della popolazione nel palazzo comunale, dove si aspetta che faccia buio per procedere alla processione. Verso le ore 17,30 per rendere più suggestiva la manifestazione le luci del paese si spengono. Escono i Magi, accompagnati dalle tradizionali musiche natalizie, seguiti dalla popolazione, forniti di candele che attraversano le vie del paese, illuminate a loro volta da lanternine, lumini e candele, posti sui balconi e sui gradini delle case. La stella illuminata segue tutto il corteo sino alla piazza dove sorge la Chiesa di S. Andrea Apostolo. I Magi arrivano all’altare maggiore dove si trova il sacerdote che celebra la Messa, c’è anche la Sacra Famiglia, rappresentata da una coppia di giovani che hanno dato alla luce l’ultimo nato in paese. Al termine della Messa ogni persona disposta in fila si avvia verso la Grotta e tutti baciano il Bambinello. La popolazione, poi, si disperde cantando una canzone tradizionale del Natale.
  • Venerdì santo
    Santa Messa con Processione accompagnata dai ragazzi che suonano le tipiche “troussouele”, strumenti tradizionali di tavolette di legno a forma rettangolare con un pezzo di ferro all’estremità che vengono suonate durante la giornata in varie ore in sostituzione delle campane per le vie del paese fino a raggiungere il Calvario per poi fare ritorno in Chiesa. Durante la processione si canta il commuovente canto ” Pianto della Madonna”. Rientrati in Chiesa, ogni fedele si porta a casa il grano benedetto deposto nel Santo Sepolcro mercoledì Santo.
  • Corpus domini
    Santa Messa con la celebrazione delle prime comunioni cui segue la processione. Esposizione ai balconi delle più belle coperte. Preparazione in ogni vicolo del borgo di altari dove il Sacerdote si ferma recitando le preghiere e benedicendo l’Altare addobbato con coperte e lenzuola ricamate. Le strade sono infiorate con petali di vari fiori, da dove passerà la processione.
  • Mese di luglio – SANTA MARIA GORETTI
    Festa patronale di Guardia Piemontese marina. Santa Messa, processione, giochi, spettacolo in piazza.
  • Mese di settembre

Festival del documentario sulle minoranze, la cui prima edizione si è svolta nel 1999.

  • Prima domenica di ottobre – B.V. DEL ROSARIO
    Festa religiosa con Santa Messa, processione per le vie del centro storico di Guardia Piemontese paese accompagnata dalla banda musicale, giochi (gara dei sacchi, gara dell’uovo, gara delle pignatte e tanti altri giochi divertenti), la serata si conclude con la ” tombolissima del SS. Rosario” e spettacolo musicale in piazza.
  • Mese di novembre ( 30 novembre) – S. ANDREA APOSTOLO
    Patrono di Guardia Piemontese paese. Santa Messa con processione seguita dalla banda musicale. Giochi, spettacolo e fuochi pirotecnici. Stand con esposizioni di prodotti tipici nel centro storico di Guardia Piemontese.
  • Festività natalizie
    La serata del 24 dicembre, vigilia di Natale, si crea una notte magica. Su di una meravigliosa slitta tutta decorata di addobbi natalizi, con il dolce suono dei suoi campanellini, Babbo Natale annuncia il suo arrivo in ogni casa, dove ad attenderlo ci sono i bambini gioiosi e contenti del suo arrivo. Distribuisce i doni a tutti i bambini che lo abbracciano contenti e, per suggellare questo momento, i genitori scattano una foto ricordo. Babbo Natale saluta tutti i bambini e riprende il suo cammino con la sua slitta meno pesante.

Seguici su Facebook

Info & Contatti

INDIRIZZO
Via Riviere 60, 87023 Cirella Di Diamante (CS) - Italia.


UFFICIO
Mail. info@villaggiomareblu.it
Tel.+39 0985 / 281966 | +39 0985 / 86241
o ancora +39 339 / 3490110


WEB
www.villaggiomareblu.com facebook.com/villaggiomarebludiamante

© Copyright 2016 Villaggio Turistico MareBlu - Sito Realizzato da #yoursocialnoise